Bitcoin

Ogni giorno assistiamo ad una crescita esponenziale dell’offerta di siti di commercio elettronico per l’acquisto di beni e servizi. Parallelamente a ciò sta prendendo sempre più piede l’uso delle criptovalute per effettuare e ricevere pagamenti. Tra queste innovative valute il bitcoin rappresenta quella più popolare in tutto il mondo. Ma quanto sappiamo davvero di questa criptovaluta e su come funziona?

Cosa sono i bitcoin

Iniziamo col chiarire che il bitcoin è una valuta digitale, nota anche col termine criptovaluta e, come l’euro, il dollaro e qualsiasi altra valuta tradizionale, può essere usata non solo per acquistare prodotti/servizi e per ricevere pagamenti ma anche per molte altre funzioni, per esempio è possibile convertirla in altre valute, utilizzarla per fare trading online, ecc… E’ importante ricordare alcune delle principali caratteristiche che rendono il bitcoin diverso dalle valute tradizionali e cioè:

– si tratta di una moneta decentralizzata per la quale non esiste un ente, una banca o un governo responsabili della sua emissione e della sua movimentazione
– i movimenti delle transazioni avvengono col sistema peer-to-peer il che sta a significare che gli scambi avvengono direttamente tra gli utenti (o tra utenti e gestori di servizi) usando particolari portafogli virtuali (wallets)
– la privacy degli utenti rimane protetta grazie al fatto che gli scambi restano anonimi, infatti vengono tracciate le transazioni ma non i saldi personali degli operatori

Come comprare Bitcoin

La prima operazione per comprare i bitcoin consiste nell’installare un software wallet sul proprio dispositivo (pc, smartphone, ecc…) ossia un portafogli digitale nel quale verranno conservate le monete. Esistono numerosi sofwtare di questo tipo, potete consultare la lista e le caratteristiche visitando il sito bitcoin.org. Tra i più famosi e sicuri programmi wallet c’è Bitcoin Core che permette la completa gestione del portafogli per eseguire pagamenti e riceverli. In rete esistono molte guide sui vari wallet software comunque il funzionamento di tutti è praticamente simile e molto semplice, possiamo sintetizzarlo in questi cinque punti:

-installazione
-lancio del programma
-messa in sicurezza tramite cifratura
-creazione periodica di copie di backup
-scaricamento della Blockchain ossia del database che registra tutte le transazioni
-individuazione dell’indirizzo del proprio portafogli (creato automaticamente dal software)

A questo punto siamo pronti a comprare i nostri bitcoin, ecco come si fa. Per entrare in possesso di bitcoin avete due possibilità:

acquisto diretto attraverso il servizio disponibile presso siti specializzati. Il più famoso si chiama bitstamp.net sul quale, a seguito di una registrazione e dell’invio di documenti personali, potrete iniziare a convertire facilmente i vostri euro in bitcoin.

entrare a far parte di un gruppo in cui i partecipanti rendono disponibili le risorse di uno o più pc da dedicare esclusivamente alla risoluzione di codici crittografati che si generano nelle transazioni della moneta. Per questo lavoro i miners (termine col quale si identificano gli utenti di questi gruppi) ricevono un corrispettivo in bitcoin da dividere in percentuali fra tutti coloro che hanno messo in comune le risorse. E’ possibile anche essere un miner indipendente e quindi operare da soli ma questo richiede la disponibilità di una rete di computer potente e conoscenze specifiche.

Come pagare con i bitcoin

Come abbiamo accennato precedentemente sono sempre più le attività commerciali che, anche in Italia, hanno iniziato ad accettare pagamenti in bitcoin. In particolare sono i negozi di elettronica e quelli di informatica quelli più propensi ad esprimere fiducia verso questo nuovo sistema (un nome per tutti: Amazon), seguono poi alberghi, ristoranti, ed altre attività legate al turismo concentrate al momento in Sicilia, Lombardia, Veneto e nella capitale.